IL VIAGGIO DI TONY SEIDL

17 e 18  MAGGIO

Il viaggio di TONY SEIDL

519 Km in bicicletta dalla Germania a Padova

Il giorno 17 maggio 2016 si conclude a Padova l’itinerario compiuto da Tony Seidl, un paziente malato di Parkinson di 49 anni che vive in un paese della Germania. Nel Maggio 2014 Tony ha subito un intervento di DBS con sistema Vercise, per contrastare gli sviluppi della malattia diagnosticata 10 anni prima.

Prima di sottoporsi all’intervento, il paziente si era ripromesso, nel caso in cui fosse stato in grado di recuperare una buona qualità di vita, di percorrere in bicicletta la distanza che separa la località in cui vive (alle porte di Monaco di Baviera) dalla città di Padova. L’impegno era quello di esprimere ringraziamento per un voto dedicato a
Sant’Antonio.

Tutti gli associati e amici sono invitati a prendere parte a due eventi organizzati per rendere visibile all’intera città la conclusione del viaggio in bicicletta compiuto da Tony:

(a) una manifestazione di benvenuto quando il ciclista arriverà a Padova alle ore del 17 del 17 maggio 2016;

—-> Il viaggio <—-

(b) un l’incontro con la stampa e i cittadini, a partire dalle 9.30 del 18 maggio 2016.

—-> Perkorsi – Le stade del Parkinson <—-

Sarà un modo concreto di testimoniare il nostro impegno e di valorizzare le
nostre esperienze associative.

Nel pomeriggio del 17 maggio 2016 in una postazione collocata all’angolo di Prato della Valle in direzione di Via Belludi è prevista la cerimonia di benvenuto nella nostra città promossa da Boston Scientific, supportata dalla nostra Associazione in collaborazione con l’Unione Parkinsoniani Padova “Vivere e sorridere”, e con Parkinson-Italia. La cerimonia si concluderà con la visita che Tony effettuerà nella basilica del Santo per testimoniare il suo ringraziamento.

Il giorno successivo, 18 maggio, dalle 9.30 alle 13 è previsto un incontro con stampa e cittadini interessati nella sala del Consiglio di Quartiere 1, “Caduti di Nassiriya” in piazza Capitaniato, 19 a Padova. L’incontro è promosso da Parkinson-Italia ed avviene grazie alla collaborazione organizzativa della nostra Associazione e di “Vivere e sorridere”: è destinato innanzitutto a presentare la qualità dell’impresa fisica realizzata da Tony Seidl, il quale, grazie ad un intervento operatorio complesso è stato in grado di recuperare una condizione di vita personale e di relazione di piena dignità.

L’incontro è inoltre un’occasione per informare la stampa e l’opinione pubblica a
proposito dei progetti delle nostre associazioni destinati a dare supporto, a trasmettere competenze, a fornire strumenti destinati ai malati e ai loro caregiver.

 

Questa voce è stata pubblicata in Eventi. Contrassegna il permalink.